La TONIN LEGNAMI srl lavora e commercializza seimila metri cubi di materiale ogni anno: materiale che poi viene
utilizzato per le nostre case, per le costruzioni, all’interno di un percorso progettuale che vede l’azienda partecipe
e attiva. Oggi, spiegano, il loro obiettivo è la realizzazione di pareti e case ad alto risparmio energetico.
La caratteristica, infatti, di questa realtà, si dimostra nella capacità di incontrare l’esigenza del costruttore.

Il primo passo è quello di fare rilievi nei cantieri.
È qui, infatti, che si capisce quale deve essere il prodotto finale, quali sia l’aspettativa. È qui che parte il lavoro:
non semplici “intagliatori”, ma “creatori di soluzioni” in grado di trasformare la parola in carta: dal cantiere si passa
alle fase di progetto, di studio di presentazione dell’idea. Poi arriva la fase produttiva, dove macchinari
all’avanguardia hanno sostituito gli antichi movimenti dell’uomo e grazie al controllo numerico, all’elettronica,
al progresso, sfornano perfetti manufatti adatti alla bisogna. È un lavoro di precisione che racchiude esperienza e
che prendendo spunto dallo sviluppo delle nuove tecnologie offre al mercato materiale d’alto livello.
Il Nordest è il loro mercato, ma non solo. E poi c’è il futuro. L’eco sostenibilità. Perchè, è vero, l’opinione si
divide tra quelli che pongono l’uomo al centro del mondo e quelli che dal canto loro ritengono non si dovrebbe
torcere i capelli nemmeno a una foglia. Ma non è così, spiega la famiglia Tonin. Il nostro lavoro, tiene
assolutamente conto del rispetto che l’uomo deve alla natura, e anche se potrebbe apparire un contro senso le
nostre produzione sono sempre più eco sostenibili. Pensiamo alle case armoniose costruite secondo i canoni
del risparmio energetico, pensiamo a quanti materiali non smaltibili si possono risparmiare apponendo, invece,
elementi architettonicamente più belli e assolutamente compatibili con la natura. Il futuro è il legno.
Come lo è stato in passato: perché è il binomio uomo terra la formula vincente, laddove l’uomo sia capace di
rispettare ciò che lo circonda modellandolo a suo uso e per vivere meglio. Ecco, allora, che la storia di questa
azienda non è soltanto il racconto di una lunga esperienza imprenditoriale, ma anche l’esempio di come le mani
dell’uomo sappiano lavorare ciò che la terra ha dato. E la famiglia Tonin ha imparato nel corso di questo secolo
passato a conoscere queste spire magiche che hanno preso linfa dalla terra umida e lavorarle per creare
le diverse forme del legno.